Il cammino cristiano




Costume da capo indiano

 

Chawundai, capo indiano dell'America del Nord, credette in Cristo Gesù e in molte occasioni ebbe modo di testimoniare della sua fede. Durante una riunione tenutasi in Inghilterra, egli disse un giorno:

"Ho sentito che attorno a me molte persone sono dispiaciute perché non mi presento qui col mio costume da capo indiano.
Credo che vi avrebbe spaventato. Voglio raccontarvi come ero vestito nel mio paese quando ero ancora senza Cristo. Il mio viso era dipinto di rosso, avevo un pennacchio di piume sul capo ed una coperta di lana sulla schiena. Sul petto ornato di monili d'argento, portavo un fucile, alla cintola, tre coltelli da scotennatore, e sulla spalla una scure.
Volete sapere perché non porto più queste cose? È scritto nella Parola di Dio: "Se uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate: ecco, sono diventate nuove". Ecco ciò che mi è accaduto! Ricevendo Cristo nella mia vita, ho deposto il mio abbigliamento di pagano ed ho rinunciato per sempre ai miei coltelli e alla mia scure. La mia arma, ora, è qui". E così dicendo mostrò ai presenti la sua Bibbia e ripetè: "Ogni cosa è fatta nuova".

Forse nessuno di noi ha dei coltelli a cui dover rinunciare, ma può darsi che abbiamo nascosto nel cuore qualcosa di incompatibile con la nostra posizione di cristiani: una lingua da tenere a bada e delle abitudini da cambiare.

indietro | indice



I documenti presenti su questo sito possono essere fatti circolare liberamente, purché senza ricarichi. I documenti sono distribuiti come freeware e restano di proprietà dei loro rispettivi autori.